Nella Coppia

Tra i pazienti di patologie che provocano Eccessiva Sonnolenza Diurna risulta come comune denominatore una predisposizione a separazioni, divorzi o problemi di coppia.

La sonnolenza, con quello che ne deriva dal punto di vista dell’attenzione e della vigilanza, rappresenta un forte limite relazionale. Il narcolettico inoltre, deve contrastare un sintomo peculiare e invalidante sotto l’aspetto relazionale/emotivo: la cataplessia.
La cataplessia, lo ricordiamo, è la perdita di forze parziale o totale fino alla caduta in corrispondenza di emozioni, come riso, collera, imbarazzo, un sintomo che colpisce anche nelle situazioni di emozioni di affetto e coinvolgimenti passionali.
Il contenimento di queste emozioni è l’unica (faticosa) strategia che il narcolettico può mettere in atto per evitare una crisi cataplettica. L’apparente distanza, freddezza, non coinvolgimento, sono comportamenti di difesa che il narcolettico è costretto ad attivare proprio nei confronti delle persone che gli sono più care e che lo emozionano di più, come il partner e i figli, per non incorrere negli effetti della cataplessia.

“Mio papà non ride più!” si sente dire dai figli dei Narcolettici.

Anche le vita sessuale può essere fortemente condizionata. Senza entrare nel dettaglio, il Narcolettico adotta spesso comportamenti che gli permettono portare a termine i rapporti con la volontà di ricercare la massima soddisfazione del partner. Spesso però purtroppo questi adattamenti lo fanno sembrare poco coinvolto.

L’aspetto paradossale è che la ricerca del controllo delle emozioni che fa apparire distante il narcolettico agli altri ed al partner, nasconde viceversa la sua determinazione, la sua fatica e la sua volontà di “ESSERCI”. Quella del narcolettico è quasi una sorta di iper presenza per poter vivere la propria vita, i propri amori e le proprie emozioni il più possibile senza che queste lo mettano fuori gioco.

A tal proposito si consiglia la lettura di alcuni racconti scritti dai nostri soci nella sezione medina narrativa

La Narcolessia è una malattia! Meglio non dormirci su!

Vivere con la Narcolessia

La vita di un narcolettico non è semplice. Vivere con la Narcolessia richiede una serie di strategie, pazienza e molto sacrificio. Di seguito trovate i principali risvolti.

"Le persone che hanno dei sogni sono un po’ speciali.
I Narcolettici sono dei grandi sognatori.
Non Perdiamoli !"

Icilio Ceretelli - Presidente AIN