Allucinazioni, Paralisi e altri sintomi

Allucinazioni Ipnagogiche e Ipnopompiche

Le allucinazioni ipnagogiche o ipnopompiche sono delle esperienze intense e vivide che possono coinvolgere diversi organi sensoriali tra cui vista, tatto, udito e verosimilmente avvengono nella stragrande maggioranza dei casi durante una paralisi del sonno. Le visioni che si possono avere durante una paralisi solitamente sono sensazioni forti, terrificanti e bizzarre, spesso inquietanti e possono durare da alcuni secondi a diversi minuti. L’allucinazione come  la sonnolenza, spesso viene reputata semplicemente “brutto sogno” e sottovalutata. Inoltre molte persone soggette a questi eventi hanno timore a parlarne per paura di essere soggetti a malattie mentali. 

Le allucinazioni possono verificarsi all’addormentamento o al risveglio:

  • Se l’allucinazione avviene durante l’addormentamento si tratta di allucinazione ipnagogica (composizione di ipno- e del greco ἀγωγός ovvero “che conduce” al sonno);
  • Se l’allucinazione avviene durante il risveglio si tratta di allucinazione ipnopompica (composizione di ipno- e del greco πομπικός ovvero “che sospinge via” dal sonno);

Il disturbo delle allucinazioni ipnagogiche è per lo più comune nei bambini e possono verificarsi anche senza la narcolessia. Dagli studi pubblicati non risulta ci siano differenza a seconda del sesso o dell’etnia. Persone molto emotive, soggette a forti stati d’ansia o affette da depressione o disturbi bipolari riscontrano con maggior frequenza allucinazioni.

La stragrande maggioranza della popolazione mondiale riporta almeno una volta nella vita di avere avuto esperienze con allucinazioni ipnagogiche o ipnopompiche, tuttavia riteniamo che al paziente come al medico curante debba scattare un campanello d’allarme quando oltre a questi sintomi siano presenti anche altri disturbi riconnessi alla narcolessia ovvero l’eccessiva sonnolenza diurna, la cataplessia e la paralisi del sonno. 

Altre patologie legate a frequenti allucinazioni ipnagogiche sono le OSAS (Sindrome da apnee ostruttive del sonno) e l’ipersonnia idiopatica.

Se riscontri frequenti allucinazioni del sonno abbinate ad uno o più sintomi della Narcolessia parlane col tuo medico, consigliamo una visita in un centro del sonno, per ulteriori accertamenti.

Paralisi del Sonno

La paralisi del sonno solitamente avviene durante l’addormento o il risveglio ed è causata da un inizio anticipato o un prolungamento eccessivo della fase REM (Rapid Eye Movement – Movimento rapido degli occhi, segno inconfondibile di questa fase).

In questa fase del sonno tutte le persone, non solo chi soffre di narcolessia, è soggetto ad un aumento dei battiti cardiaci e della frequenza respiratoria ma anche ad un rilassamento muscolare indotto da ormoni che impediscono il movimento durante il sogno. Ed è proprio questo meccanismo che provoca le paralisi, restandodo attivo durante la fase REM anche quando questa viene prolungata o iniziata in anticipo, 

SEZIONE IN SVILUPPO, ULTERIORI CONTENUTI VERRANNO INSERITI A BREVE. GRAZIE PER LA PAZIENZA.