Icilio Ceretelli, intervista congresso SIN 28/10/2018

Il 28 ottobre 2018 al XLIX congresso #SIN (società italiana di Neurologia) si è parlato anche di #Narcolessia suscitando molto interesse.
Condividiamo con voi l’intervista al nostro Presidente Icilio Ceretelli, il suo ultimo intervento pubblico, prima della inaspettata tragica fine.
lo ricordiamo con voi, con immenso affetto.

Nessun dorma, nuovo libro sulla narcolessia

Buongiorno a tutti
Condividiamo con voi questo nuovo libro dal titolo: Nessun dorma. Insonnia, narcolessia e altre disavventure notturne.
Il libro è scritto da Henry Nicholls, un narcolettico inglese che oltre alla propria esperienza ha riportato anche esperienze di altri narcolettici dando un quadro completo della malattia dal punto di vista dei pazienti. E’ scritto molto bene, molto scorrevole e piacevole. Noi lo abbiamo letto e ve lo consigliamo! Lo trovate nelle migliori librerie e su amazon.

Vi riporto qui la descrizione ufficiale del libro:
“A chiunque è capitato di passare una notte insonne, per effetto del jet lag o dello stress lavorativo, per le coliche del bimbo o un rave al piano di sotto. Al mondo però ci sono persone per le quali dormire male, o non dormire affatto, non è un inconveniente passeggero ma una condizione esistenziale. partendo dalla sua esperienza personale di narcolettico, Henry Nicholls ci conduce nell’affascinante e inquietante mondo dei disturbi del sonno. Incontreremo uomini e donne che si addormentano di colpo in seguito a un momento di gioia, che si svegliano nel pieno della notte per svuotare il frigorifero, che dormono per mesi o rischiano di morire per un colpo di sonno (e che soltanto dopo anni conquistano una diagnosi che cambia loro la vita). Scopriremo perché dormiamo, che non abbiamo sempre dormito come lo facciamo oggi e che con ogni probabilità stiamo usando la luce sbagliata. Soprattutto, impareremo a dormire e a vivere meglio.”

Mamma ho Sonno! Conoscere la Narcolessia in età pediatrica. Online il nuovo libro dell’AIN

Carissimi soci e amici,
da oggi è finalmente disponibile il nuovo libro:

“MAMMA HO SONNO – Conoscere la Narcolessia in età pediatrica”.

Il download è gratis per tutti.

Tutti i tablet e smartphone sono già abilitati alla lettura dei file PDF.
Se invece avete scaricato il file sul vostro computer e non sapete come leggere il formato PDF di seguito potete scaricare il programma Acrobat Reader

Per chi lo desiderasse è disponibile anche la versione in inglese, sempre in formato pdf.

Our whitebook “Mommy I feel sleepy” about knowing narcolepsy in pediatric age is is available also in english. Click the following button to download the full pdf version!

Versione Stampata e Rilegata

Per avere una copia del libro già stampato e rilegato potete:

Il libro è ritirabile gratuitamente, tuttavia è gradita una donazione libera.

 

ISTRUZIONI PER RICEVERE A CASA IL LIBRO (LEGGERE ATTENTAMENTE!)

Per ricevere a casa il libro è necessario effettuare il pagamento di euro 10,00 a copertura delle spese di imballaggio e spedizione.

Per il versamento potete scegliere tra i seguenti metodi:

  • Bonifico Bancario intestato ad Associazione Italiana Narcolettici e Ipersonni – Banca Prossima IBAN IT07M0335901600100000062592
  • Bollettino postale sul conto 22041503 intestato ad Associazione Italiana Narcolettici e Ipersonni scaricabile da QUI

Nel pagamento va inserita seguente CAUSALE: Rimborso spese spedizione libro

Una volta effettuata la donazione è INDISPENSABILE compilare il seguente form:

Form per avere il libro "Mamme col Cuscino"

11 + 8 =

Articolo sulla Narcolessia di Sara Del Dot e Federico Turrisi

Sabato 2 dicembre presso l’ospedale Bellaria di Bologna si è svolto il Quarto Seminario sulla Narcolessia intitolato “Diagnosi e Trattamento Multidisciplinare della Narcolessia: Le età della vita“. A questo seminario erano presenti due giornalisti giovanissimi per scrivere un articolo sulla Narcolessia. Ebbene quell’articolo è stato pubblicato e con molto piacere riscontriamo che è stato scritto in maniera approfondita, addirittura molto meglio di diverse testate giornalistiche nazionali. Complimentandoci con i giornalisti Sara Del Dot e Federico Turrisi per la cura e l’attenzione dedicataci, vi lasciamo alla lettura del testo al link che segue.